LEONARDO E IL SUO TEMPO

  • Nel 500mo Anniversario della morte

    LEONARDO E IL SUO TEMPO

    L’arte “che si va consumando mentre ch’ella nasce 

    Fu tanto raro e universale, che dalla natura per suo miracolo esser produtto dire si puote (…) Fu nel parlare eloquentissimo et raro sonatore di lira…”. Leonardo Da Vinci fu il prototipo dell’uomo rinascimentale, enciclopedico, dotato di uno straordinario talento, eclettico al punto da consentirgli le più ingegnose sperimentazioni e di riversare il suo genio nelle discipline più disparate: dalla pittura all’ingegneria, dall’architettura all’anatomia, dalla letteratura alla musica, dalla scultura all’idraulica, all’invenzione. Nel suo tempo fu anche rinomato come musicista di talento, come parrebbe confermare la citazione dell’Anonimo Gaddiano sopra riportata. Sonatore di liuto e di una lira da braccio (naturalmente di sua invenzione, con sette corde, simbolo dei sette pianeti che producono l’“armonia delle sfere”), certamente sapeva di danza, anche perché essa fu la protagonista de “La festa del paradiso”, fatta per le nozze di Ludovico il Moro con Beatrice d’Este, che Egli curò, come ingegnere teatrale e inventore di stupefacenti apparati per i balletti di corte. E’ un tempo, il suo, in cui l’arte “che si va consumando mentre ch’ella nasce”, come egli la definisce, vive una stagione di incredibile ricchezza, con i capolavori che si susseguono in un crescendo affascinante e stupefacente: è l’esperienza umanistica che produce un’arte coreutica raffinata, elegante, codificata in forme scritte ben precise da grandi Maestri come “..lo spectable e nobele cavaliero Messer Domenichino Piacentino, magister di buone maniere et del danzare…” e dal suo più celebre allievo “Magister Guglielmi Hebraei Pisauriensis”, autentiche pietre miliari della storia della danza. Il programma, senza alcuna pretesa esaustiva, propone una sorta di “viaggio ideale”, lo stesso che Leonardo compì in vita per rispondere agli inviti dei principi che lo chiamarono, con lo scopo di evocare ambienti, suoni e immagini in cui egli visse e creò. Tutto il materiale proposto è originale e proviene da codici e da manoscritti del tempo e lo spettacolo è il frutto di un rigoroso lavoro di ricerca e di ricostruzione di costumi, strumenti, musiche e coreografie.

    Contattaci per un preventivo

    [/one_half]